fbpx

La situazione nel nuovo campo

È disumano e in pratica viola gli accordi e i trattati internazionali. Sono passati quasi due mesi dall’incendio di Moria. Tuttavia, i disastri con i quali le persone nelle isole del punto caldo devono convivere quotidianamente e che mettono a dura prova la loro salute/sicurezza fisica e mentale non si fermano qui. Proprio la settimana scorsa, le isole greche e la Turchia sono state scosse e inondate da un terremoto di magnitudo 7.0. A Samos c’è stato un altro grande incendio domenica notte, in cui quasi 300 persone hanno perso i loro ultimi sveri. Anche il numero di casi COVID19 è in costante aumento nei campi. Inoltre, è stato annunciato un blocco nazionale in tutta la Grecia a partire da venerdì 7.11.2020. La gente, che dovrà rimanere nelle condizioni indegne del campo durante questo periodo senza scampo, sarà colpita in modo particolarmente duro.

Ulteriori informazioni nell’15° Newsletter

The Categories: Non categorizzato